22-02-2010   Manifestazione   Eritrea   a   Ginevra    (Pagina di protesta Eritrea)
La prima manifestazione civile Eritrea a Ginevra contro la ingiusta sanzione, approvata qualche giorno prima di natale nel dicembre 2009 dalle Nazioni Unite a New York. L'ingiustizia contro Eritrea ha inizio nel 1952, quando si federeva all'Etiopia, senza consenso del popolo, in cui la maggioranza la dei cittadini era contraria. Nonostante questo abuso di potere, nel 1960 l'Etiopia annetteva l'Eritrea, rendendo la quattordicesima regione di Etiopia. A seguito questa annessione, nel 1961 nasceva al Cairo il Fronte di Liberazione Eritreo FLE sotto la guida di Idriss Awate. Nel 1973 il Fronte Popolare di Liberazione Eritreo FPLE si separava da FLE diventando protagonista della lotta di indipendenza Eritrea. Dopo 30 anni di Guerra solitaria il popolo eritreo sconfiggeva definitivamente la potenza militare etiopica, liberando la nazione autonomamente. Nel 1991 il referndum sanciva la nascita del nuovo stato eritreo. Il popolo eritreo sia nella lotta che nella ricostruzione del paese ha adottato la politica di auto efficacia, affidandosi esclusivamente alla popolazione, rifiutando .. (Continua sotto)
Fotografie   di   Samy     Chierichini
Sviluppo e dignita di africani per Africa

Arrivo   a   Ginevra   con   pulman   da   Roma

Cammino   nelle   vie   di   Ginevra   verso   il   raduno

Trasporto   a   mano   dell'occorente   per   la   manifestazione

Immagini   riflesse:   volti   e   colori   di   eritrea   a   Ginevra

Ginevra:   Orgoglioso   procedere   verso   il   raduno  
di   una   Eritrea

Il   riflesso   di   volti   e   bandiere   eritree   nelle   strade  
di   Ginevra

Il   canto   fiero   nelle   strade   di   Ginevra,   di
  una   guerrigliera   Eritrea

Al   raduno:   una   fiera   madre   Eritrea   con   i
  suoi   3 figli

Ginevra:   una   signora   Eritrea   con   ingera   prima  
dell'inizio   della   marcia

Pronti   per   la   marcia:   un   popolo   di   nome   Eritrea

In   capifila   i   religiosi   di   diverse   confessioni, 
uniti   con   unico   nome   Eritrea

Due   signore   Eritree,  con   fede   rispettivamente   in  
Dio   e   in   Eroe

La   pacifica   manifestazione   Eritrea,   rappresentata  
dalla   colomba

Con   l'arrivo   di   eritrei   a   Ginevra     apparso  
il   sole   oltre   che   il   colore

Davanti   alla   sede   dell'ONU   a   Ginevra,   il   riposo  
di   una   famiglia

La   fierezza   nel   essere   presente   alla   manifestazione  
di   Ginevra

Speranza   e   fede   di   un   bambino,  in   posa   per   il  
padre

Inizio   di   un   decollo   Eritreo,  che   trascinera   l'intera  
Africa

Foto di un arrivo di eritrei a Ginevra

Immagine di manifestanti eritrei a Ginevra

Diaspora eritrea protesta a Ginevra contro ingiusta sanzione ONU pacificamente

Foto di portatori di pacchi a Ginevra

Immagine riflessa di eritrei con le bandiere a Ginevra

Immagine di una ragazza eritrea con la bandiera

Foto:il riflesso di volti eritrei a Ginevra

Foto di una guerrigliera eritrea mentre canta

Immagine di una madre eritrea con figli a Ginevra

Foto di un signora eritrea al raduno di Ginevra

Foto di un inizio di manifestazione di eritrei a Ginevra

Immagine di una manifestazione con capi fila di religiosi eritrei

Immagine di donne eritree con costume trazionale eritreo alla manifestazione

Foto:eritreo mascherato da colomba a Ginevra

Immagine di un culmine della manifestazione

Foto: un momento di riposo davanti alla sede dell'ONU a Ginevra

Foto di un volto fiero di un manifestante eritreo a Ginevra

Foto:una posa di un bambino per il padre alla manifestazione di Ginevra

Immagine simbolica di un volo della colomba eritrea a Ginevra

Pagina pricipale   torna su pagina di protesta Eritrea
aiuti esterni di varie Ong e di Fondo Fondo Monetario Internazionale. Il successo e sviluppo dell'Eritrea nell'autosufficenza alimentare, istruzione, medicina, trasporti e infrastrutture con costruzione autonoma senza precedenti in Africa ha creato e continua a creare disagio di alcuni paesi vicini e lontani abituati a vedere paesi africani indebitati e affamati di carestie e guerre a elemosinare. Per prima volta in Africa dopo il colonialismo, un paese sta crescendo economicamente ed autonomamente, mentre la maggioranza di paesi industrializzati in preda a una crisi economica. Questo un esempio lampante che qualsiasi popolo del mondo, se lavora sodo autonomamente puo riuscire arrivare ad emanciparsi da aiuti esterni. La previsione di crescita economica nei prossimi 5 anni prevista di doppio tasso di crescita a due cifre. Lo sviluppo economica eritreo sta accelerando con i depositi di oro e potassio scoperti nella miniera di Bisha e nel basso piano di Dancalia. La produzione di potassio prevista di 10 tonellate al giorno per 150 anni. Il popolo eritreo lavora sodo per la pace e prosperita, come dimostra il fatto di risultare la terza crescita economica del mondo con 17% del pil nel 2011. Per il 2012 la crescita prevista di nuovo sorprendente. I tentavi di bloccare questo sviluppo sono infiniti accusando l'Eritrea di terrorismo e di essere minaccia all'unita africana. Una cosa certa un paese non puo svilupparsi belligerando, ma lavorando sodo come potete notare visitando Eritrea che un paese di pace e armonia tra popoli di lingue, colore, razze e religioni diverse. Osservare e informarsi unica strada per scoprire la verita. Le bugie hanno gambe corte.